ABUTILON

FAMIGLIA

MALVACEAE

CULTIVAR E DESCRIZIONE

ABUTILON hybridum
A. Vitifolium  (a fiori blu)
A. megapotamicum  (a vistosi fiori esotici, rossi e gialli)
A. megapotamicum è forse il più robusto, riguardo al freddo
Arbusto sempreverde da fiore.
Gli Abutilon più esotici esigono una protezione invernale molto efficace.
Poiché l'origine è subtropicale, non sopporta i lunghi geli, nè il caldo asciutto.
Le foglie sono relativamente ampie (però riducono bene) e i numerosi fiori penduli hanno forma di pagoda rosa, rosso, giallo o bianco, tanto da sembrare tante piccole ballerine, vestite di un’ampia gonna roteante, dalla quale sporgano le scarpette.

STILI PIU' ADATTI

 

TRAPIANTO, RACCOLTA E SUBSTRATI

Il rinvaso va eseguito ogni due anni, quando la nuova vegetazione sia matura e ferma.
Substrato: terra argillosa, composta e sabbia in parti uguali
Il terriccio deve essere fertile e ben drenato: nonostante questa essenza sia sempre sitibonda e vada bagnata spesso, un ristagno eccessivo di acqua fa ingiallire e cadere precocemente le foglie.

POTATURA DI FORMAZIONE

La potatura fa “perdere“ una parte dei fiori, ma va eseguita per mantenere la sagoma del soggetto nel profilo desiderato: il momento giusto è quando la vegetazione è semilignificata, come in occasione del rinvasoDal momento che l’epoca della fioritura dura a lungo, una drastica potatura dei rami a fine inverno è una possibile alternativa, poiché consente di rinnovare la struttura, con la comparsa di nuovi getti e di nuovi fiori.

APPLICAZIONE DEL FILO

L'educazione si realizza bene con le cimature: l'eventuale filo va applicato ricoperto di carta e tolto precocemente, prima che danneggi la scorza dei rametti, sempre delicata.

CIMATURE E POTATURE SPECIALI IN FASE VEGETATIVA

 

TECNICHE PARTICOLARI

 

FERTILIZZAZIONE ED ALTRI TRATTAMENTI

 

PREVENZIONE E CURA DELLE MALATTIE

 

ALTRO

Un virus, trasmissibile attraverso il contatto della linfa, provoca nella cultivar Thomsonii ampie screziature gialle sulle foglie, rendendo tali piante poco adatte alla coltivazione bonsai, a causa dell'aspetto poco verosimile con un albero.